musiche, strumenti e canti nel mondo popolare bergamasco

a cura di Valter Biella











Ricco è il patrimonio legato alla musica, ai riti ed al canto in terra orobica.
I capitoli qui a sinistra raccontano dell'importanza di tale patrimonio, che per secoli ha accompagnato il mondo popolare in provincia di Bergamo.

Gran parte di quanto è descritto fa parte di miei lavori di ricerca.
Diverse pubblicazioni sono state fatte volutamente a "bassa tiratura su carta", per evitare gli sprechi. Questi lavori sono depositati e catalogati nelle biblioteche: li potete trovare consultando i cataloghi OPAC ed SBN.

Per facilitare la diffusione, si possono anche scaricare  direttamente come PDF, divenendo di  immediato accesso .
In questa pagina trovate le novità editoriali.

-   Valter Biella  -
( scarica qui il mio curriculum)




Nota: le pubblicazioni, anche se distribuite gratuitamente in PDF, comunque sono sempre tutelate dalla Legge sul Diritto d'autore.

Realizzato nel 2008  e poi continuamente aggiornato da V. Biella con KompoZer, programma open source.


------- appuntamenti e novità -------


Qui trovate le novità editoriali


- a settembre 2017 riprendono i corsi di baghèt al centro VIVACE di Ponteranica


- Giovedì 22 marzo, per i "Giovedì Culturali" organizzati dal Ducato di Piazza Pontida, una conferenza musicale su "il baghèt", la cornamusa bergamasca", alle 20 e 30 presso la Sala Viterbi nel Palazzo della Provincia in via Tasso 8. Ingresso libero.

- Sabato 14 aprile, al centro VIVACE di Ponteranica, lezione /concerto su" Musica e architettura. Il suono delle pietre: la chiesa di Sant Agostino in Città Alta", con la partecipazione di Giusi Pesenti (voce e percussioni) e Davide Bortolai (liuto e chitarra). Alle 18, ingresso libero.

- Venerdì 1 giugno, al centro VIVACE di Ponteranica, lezione/concerto su " Il sivlì. il flautino a tre fori della Valle Imagna", con Valter Biella relatore e cornamusa, Guido Tacchini sivlì, flauti e bombardino, Biella Oliviero e la Banda dei sivlì, e Giampiero Crotti (fisarmonica e cornamusa). Alle 18, ingresso libero.